Feste Religiose Costume Sardo

Tra le feste popolari, che si svolgono vicino al Torre Hotel, indichiamo:

La festività di Sant’Antonio si svolge secondo antichi riti a metà giugno.

La festività inizia la mattina ad Arbus. La statua del Santo viene disposto su un cocchio trainato da una coppia di buoi e accompagnato da carri, trattori addobbati e numerosi fedeli a piedi sino alla località di Sant’Antonio di Santadi. Questa processione risulta la più lunga d’Italia, circa 38 chilometri.

 La Festività di Santa Maria, Sa Festa Manna.

La festività che si svolge a Guspini, nella settimana che va dal 14 al 22 agosto e si celebra la Festività dell’Assunta. La chiesa di Santa Maria di Malta riceve numerosi visitatori.

A fine festeggiamenti la Santa viene riportata nella chiesa di San Nicola di Mira, a Guspini. La chiesa eretta nel quattrocento in forma tardogotiche, presenta una curiosa facciata merlata, in cui si apre un elegante rosone all’interno, un interessante altare barocco in marmo e un prezioso Crocifisso del XVI secolo.

A confine con la nostra bellissima Costa Verde, troviamo la laguna e il Villaggio di pescatori, Marceddì.

I riti religiosi, in onore della Madonna di Bonaria, iniziano il pomeriggio del venerdì successivo alla settimana di ferragosto.

La domenica si esegue la parte più curiosa e affascinante della festa religiosa, la processione in mare, la Santa viene posta su un peschereccio, ornato di bandierine e affiancata dai fedeli in barca, la processione l’accompagna per le vie dello stagno, intanto dall’alto un elicottero le getta una corona di fiori.

Il primo fine settimana di settembre tra Cabras e il villaggio di San Salvatore nel Sinis .

si celebra la Corsa degli Scalzi, processione e festa religiosa in onore di San Salvatore.

La curiosità di questa festa sono i protagonisti Is Curridoris della corsa degli scalzi. La corsa ha inizio da Cabras e accompagna il Santo tra i sentieri polverosi al Villaggio di San Salvatore.

La chiesa ha probabilmente origine pagana, l’ipogeo è stato usato come catacombe, come carceri e come rifugio nel tempo del Cristianesimo. Si accede da una stretta scalinata, per giungere ad un andito che porta a due camere rettangolari coperte con volte a botte e proseguendo in una rotonda coperta a cupola con pozzo, dove le sue acque sono ritenute medicali e zona di culto.

donna costume sardo
Le Maschere di Sardegna
La Donna Sarda in Costume Tradizionale
Uomini in costume Sardo e launeddas
le Launeddas e suonatrici in costume sardo
La Donna in Costume tradizionale Sardegna
Corsa Ardia Sardegna
Sardegna Rio Fiumi e Cascate
Tour Grotte della Sardegna

Post correlati

Nessun risultato trovato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Compila questo campo
Compila questo campo
Inserisci un indirizzo email valido.

Menu
Open chat